On This Day: "Costantino Imperatore"

26.03.2015 12:03 di Luca d'Alessandro Twitter:    vedi letture
Fonte: asroma.it
On This Day:  "Costantino Imperatore"
Vocegiallorossa.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Ecco una nuova puntata della rubrica della AS Roma: On This Day:

"Costantino Imperatore"

26 marzo 1933, Roma - Campo Testaccio
Roma-Lazio 3-1
Serie A, sesta giornata del girone di ritorno

"Dalla prima sfida datata 8 dicembre 1929, con lo storico 1-0 deciso da Rodolfo Volk, ci vollero tre anni. Ma alla fine, la prima sconfitta in un derby ufficiale arrivò. Era il 23 ottobre del 1932 e l'ennesima rete di Sciabbolone non solo non  bastò ad evitare il 2-1 finale in favore dei biancocelesti: non servì neppure a salvare la panchina di Janos Baar, scaricato 11 mesi dopo avere ricevuto il pesante testimone di Herbert Burgess. Sotto il tecnico inglese la Roma era un autentico schiacciasassi, mentre con Baar - dopo un promettente avvio di gestione - le cose iniziarono a farsi difficili, il rendimento incostante e l'umore sempre più grigio. Così, dopo quel primo ko nel derby si decise di cambiare: Baar fece posto ad un altro ungherese, Lajos Kovacs, il quale a sua volta finì per durare 28 partite, tre in meno rispetto al suo predecessore. Dopo avere pareggiato fuori casa con Triestina e Padova e perso a Roma con la Juventus per 1-0, i giallorossi affrontano il derby di ritorno con un duplice obiettivo: riscattare la sconfitta dell'andata e tornare a vincere ad un mese esatto dal 4-0 inflitto al Milan. A Testaccio Attilio Ferraris e compagni sbloccano al 20' con Raffaele Costantino, che raccoglie un lancio di Volk e batte il portiere Bertagni. Subito dopo Volk si vede annullare il gol del raddoppio: sempre a segno nei primi 7 derby (5 vinti e 2 pareggiati), Volk per la prima volta non segnerà in un derby di campionato. Al 42' la Lazio resta in 10, Serafini viene espulso per un pugno a Costantino, mentre al 65' c'è il raddoppio romanista: Fernando Eusebio mette al centro un cross, velo di Volk e botta sicura di Cesare Fasanelli per il 2-0. La Lazio accorcia le distanze con De Maria, ma è Eusebio all'87' a mettere la parola fine al derby segnando di testa il suo terzo ed ultimo gol in una stracittadina. "Gioco più entusiastico che tecnico", commenta poi Kovacs, "dovrei dire che non mi è piaciuto. Si capisce che esagero, la mia squadra ha giocato abbastanza bene e, cosa che m'interessa, con molta calma". Dopo un'osservazione degna del Barone Liedholm ("l'espulsione ci ha nuociuto, ha portato scompiglio nelle linee") i complimenti a Costantino: "Hanno giocato bene un po' tutti, ma lui ancora una volta è stato un gran giocatore".


Nati oggi (i numeri si riferiscono al totale, campionato e coppe)

Attilio Ferraris IV, 26 marzo 1904 a Roma - Difensore: 230 presenze e 3 gol
Aldo Bet, 26 marzo 1949 a Mareno di Piave (TV) - Difensore: 164 presenze e 1 gol
Morgan De Sanctis, 26 marzo 1977 a Guardiagrele (PE) - Portiere: xx presenze e xx gol subiti
Pierre Nlend Womé, 26 marzo 1979 a Douala (Camerun) - Difensore: 17 presenze e 0 gol
Simon Thorup Kjaer, 26 marzo 1989 a Horsens (Danimarca) - Difensore: 24 presenze e 0 gol