ROMA-BARI PRIMAVERA, LE PAGELLE: Dieme e Piscitella da applausi, Viviani e Florenzi incantano a centrocampo

Dall'inviato a Trigoria Gianluca Ricci
06.04.2011 16:47 di Gianluca Ricci   vedi letture
ROMA-BARI PRIMAVERA, LE PAGELLE: Dieme e Piscitella da applausi, Viviani e Florenzi incantano a centrocampo
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

PIGLIACELLI 6: Sul rigore non puó nulla. Poi poco prima dell'intervallo salva il risultato deviando in angolo su Cascione, tuttavia non esce sugli sviluppi del corner prendendo gol dall'ex di turno Cilfone.

CARATELLI 5.5: Non combina granché. All'intervallo cede il posto al più esperto Sabelli.

MLADEN 6.5: La sua esperienza in mezzo alla difesa si fa sentire. Guida il reparto con personalità e prestanza fisica.

BARBA 6: Mister De Rossi lo preferisce ad Antei, fa il suo con tranquillità e determinazione.

AMENDOLA 6: Prova nel complesso positiva.

VIVIANI 6.5: Solita partita tutta ordine e geometrie perfette, impreziosita dalla rete del poker romanista e dall'assist a Buscia che vale il settebello.

FLORENZI 6.5: Alcune cose eccellenti, come il cross che manda in gol Dieme, altre meno come il fallo da rigore su Gammone grazie al quale il Bari sblocca il risultato. Si riscatta mettendo a segno il punteggio del 6-2.

DIEME 7.5: Vivace e intraprendente. Realizza una fantastica doppietta (di testa il primo e col destro il secondo), raggiungendo quota 11 centri in campionato.

POLITANO 6: Non gli capitano grandi occasioni da provare a sfruttare. Non impressiona né sfigura.

PISCITELLA 7: Instancabile sull'out sinistro avanzato, si sacrifica in fase di non possesso. Mette il punto esclamativo sulla sua prestazione col gol del 2-1, di destro a girare dal limite.

MONTINI 6.5: Impegna il portiere avversario sul finire del primo tempo, la sua presenza si fa sentire. E realizza anche il terzo gol.

SABELLI (dal 1'st) 6.5: Fa decisamente meglio rispetto al compagno di cui prende il posto ad inizio ripresa.

BUSCIA (dal 27'st) 6.5: Rileva Montini quando la partita è ormai pura accademia. Ma abbastanza in tempo per mettere la firma sul tabellino dei marcatori.