Pagelle Roma-Varese 4-0, Primavera: i ragazzi di De Rossi calano il poker e volano in semifinale

02.06.2012 18:03 di Yuri Dell'Aquila   vedi letture
Luciano Sacchini
Luciano Sacchini
© foto di Voce giallorossa

Pigliacelli 7.5: Prima frazione in cui non deve compiere miracoli per proteggere la propria porta. Diventa protagonista nella ripresa con due miracoli che salvano il risultato sul 2-0, sbarrando la porta prima a Zamble, e successivamente su una fortuita deviazione del compagno di squadra Sabelli.

Sabelli 6.5: Per più di un'ora gioca altissimo, facendo ripartire un'infinità di azioni. Poi il Varese inizia a prendere campo, e il terzino giallorosso si schiaccia nella propria metà difensiva per contenere le iniziative ospiti, soprattutto dopo l'ingresso in campo di Tiboni.

Orchi 6.5: Primo tempo di tutto riposo, con un Varese piuttosto spento che raramente si fa vedere in area giallorossa, tentando principalmente conclusioni dalla grande distanza. Nella ripresa gli avversari salgono di tono e tutta la retroguardia giallorossa va in affanno.

Barba 6.5: Gioca con il compagno di reparto una gara senza particolari preoccupazioni, ad eccezione di venti infuocati minuti nella ripresa, in cui il Varese sembra avere più gamba dei difensori giallorossi. Come successo di recente in Nazionale, è l'uomo più pericoloso sui calci piazzati.

Nego 6.5: Benissimo nella metà campo d'attacco, in cui serve nei primi 45' il passaggio per Ricci nell'azione del vantaggio romanista e innesca Piscitella in quella del 2-0. Soffre eccessivamente le scorribande di De Feo e Fiamozzi dalle sue parti.

M. Ricci 7: Apre le danze, dopo soli 5 minuti di gioco, togliendo le ragnatele sotto l'incrocio della porta del Varese con un capolavoro balistico dai 25 metri. S'impone con grande personalità nel primo tempo, cala alla distanza. (dal 60' - Nico Lopez 7: entra indemoniato e sfiora subito la gioia personale. Si vede subito che cerca fortemente la rete, e corona la sua ottima parentesi di match con un bellissimo gol a giro di sinistro, dopo aver eluso un difensore).

Verre 6.5: Non è al meglio della condizione fisica, ma è un lottatore e stringe i denti pur di scendere in campo con i compagni. Non tira mai via la gamba, e, da riferimento per il centrocampo in fase di impostazione, smista una gran numero di palloni.

Politano 6.5: Gli ampi spazi che vengono a crearsi dopo il raddoppio giallorosso esaltano il numero 7 romanista che si trova spesso ad arrivare sul fondo in superiorità numerica. 

Ciciretti 7: La sua partita dura poco più di mezz'ora a causa di un problema all'occhio, ma in questo arco di tempo riesce a mettere la firma sulla partita con la rete del raddoppio giallorosso, realizzato col destro, che non è il suo piede, su assist di Piscitella. (dal 38' - Cittadino 6.5: Entra e sfiora subito la rete con un tiro che sfiora di poco la traversa. Secondo tempo di grande sostanza a difesa del risultato).

Piscitella 6.5: Un numero stratosferico sulla fascia sinistra gli consente di liberarsi simultaneamente di tre difensori e di arrivare sul fondo per servire un assist al bacio per Ciciretti, che ringrazia. Fa la differenza, e non è una novità, quando parte in progressione. La condizione fisica non è ancora al 100% dopo l'infortunio e De Rossi gli risparmia gli ultimi venti minuti. (dal 72' - Frediani 6.5: vuole partecipare alla festa giallorossa di oggi, e compie la sua missione approfittando di un tiro sporco di Nico Lopez che ribadisce in rete sul finire di match per il definitivo 4-0).

Tallo 6.5: Come sempre è il terminale offensivo più avanzato della formazione di Mister De Rossi e deve vedersela con tutti i difensori ospiti. Ha una grande occasione per chiudere la partita ma la sua conclusione si stampa sul palo, prima di trovare il riscatto servendo a Nico Lopez il pallone che l'esterno uruguagio trasformerà in rete per il 3-0 che chiude l'incontro.