Giovanissimi Nazionali, Coppitelli: "Abbiamo meritato la vittoria sulla Lazio"

20.10.2013 15:03 di Claudio Lollobrigida Twitter:    vedi letture
Giovanissimi Nazionali, Coppitelli: "Abbiamo meritato la vittoria sulla Lazio"
© foto di Luciano Sacchini

Le parole di Federico Coppitelli, tecnico dei Giovanissimi Nazionali della Roma che oggi ha battuto la lazio per 1-0: "Oggi non è stata una partita bellissima dal punto di vista estetico, poi qui il campo è piccolo e devo dire che la Lazio ha fatto un'ottima gara con un'ottima organizzazione dal punto di vista difensivo. In generale credo che comunque abbiamo meritato la vittoria perché la Lazio non ha davvero mai tirato in porta. Quello che abbiamo perso dal punto di vista della prestazione e dell'estetica me lo riprendo sul piano dell'organizzazione difensiva, non abbiamo mai davvero subito un tiro in porta e credo questo sia un aspetto positivo. Abbiamo avuto tre, quattro occasioni da gol, potevamochiudere la partita con Scamacca. La squadra è sempre stata viva nelle ripartenze, forse nel secondo tempo ci siamo abbassati un pochino troppo però devo fare i complimenti ai ragazzi perché hanno affrontato un derby nella maniera giusta e sono soddisfatto. Questo gruppo veniva da due derby in cui i ragazzi sentivano di non essersi espressi al meglio e lo avevo notato perché nella qualità di gioco, nella sicurezza e nella distribuzione dei palloni eravamo un po' frettolosi. Però sono ragazzi di 14 anni, glielo possiamo concedere. In settimana ho detto loro di stare tranquilli e di godersi partite come questa. perché tra cinque, sei anni ricorderanno questa partita. La variazione poteva stare nel fatto che la lazio stava dimostrando qualità e da un punto di vista tecnico e tattico ci avrebbe attaccato di più e noi dovevamo lavorare su alcuni meccanismi difensivi. Concedere praticamente niente è una cosa positiva. A ridosso della fine della partita abbiamo sofferto un po' quel momento con un paio di palloni che non siamo riusciti a rinviare, a quell'età è complicato gestire certe situazioni. Da un punto di vista della competitività il campionato Giovanissimi potrebbe essere effettivamente ripensato, è vero che soffriamo poco ma sarà anche merito nostro. Abbiamo solo due scontri diretti, forse con lazio e Pescara, ma noi facciamo sempre lo stesso tipo di partita. Noi lavoriamo tanto in settimana con le amichevoli contro gli Allievi Regionali e cerchiamo di compensare in questa maniera. L'anno scorso la squadra era un po' più delineata, c'erano più certezze, ho intrapreso un ciclo che si è concluso con il derby in cui volevo dare stabilità e certezze".