COVID-19 - Nuova variante isolata in Giappone. Arcuri: "6 milioni di vaccinati in Italia entro fine marzo". Oltre 66mila vaccinati nel Lazio. Possibile l'introduzione della zona bianca

10.01.2021 22:24 di Gabriele Chiocchio Twitter:    Vedi letture
COVID-19 - Nuova variante isolata in Giappone. Arcuri: "6 milioni di vaccinati in Italia entro fine marzo". Oltre 66mila vaccinati nel Lazio. Possibile l'introduzione della zona bianca
Vocegiallorossa.it

L'emergenza Coronavirus continua a non dare tregua non solo in Italia, ma in tutto il pianeta. Come di consueto, il Ministero della Salute ha condiviso il bollettino contenente gli aggiornamenti relativi al Coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore: in Italia registrati 18.627 nuovi casi di COVID-19 nelle ultime 24 ore su 139.758 tamponi processati. 361 decessi, per un totale di 78.755 dall'inizio della pandemia. I guariti totali sono 1.617.804 (+11.174), mentre gli attualmente positivi sono 579.932 (+7.090). I tamponi effettuati sono 139.758, per un'incidenza del 13,32%.

22:24 - L'ondata di caldo insolito che ha investito la Grecia in questi giorni, con temperature che hanno superato i 20 gradi, ha portato moltissime persone a violare il lockdown anti-coronavirus e a riversarsi sulle spiagge e nei parchi. Nel sud di Creta è stata registrata una temperatura di 28,3 gradi a mezzogiorno, la più alta a gennaio da 50 anni. Lo riporta l'Ansa.

21:17 - I medici di famiglia si preparano alla fase 2 della campagna vaccinale. In attesa di essere prima loro stessi immunizzati nelle prossime settimane hanno già dato al governo ampia disponibilità a vaccinare nei loro studi o nei centri di somministrazione che verranno approntati nelle prossime settimane. Lo riporta l'edizione online de La Repubblica.

19:51 - È stato confermato il coprifuoco alle 22 e si inizia ad inserire la zona bianca. È quanto si apprende al termine della riunione del premier Giuseppe Conte con i capi delegazione in vista di due nuovi provvedimenti, che saranno probabilmente un Dl e un DPCM. 

19:35 - I rappresentanti d'istituto e consulta di Roma e Provincia domani dalle 10 alle 13 manifesteranno in piazza del Campidoglio contro l'inefficienza dei mezzi pubblici della Città Metropolitana di Roma, criticità principale che non permette agli studenti un rientro in sicurezza nelle proprie scuole. La manifestazione, nel rispetto delle normative anti Covid e dei vari DPCM, avverrà in modo statico, con un distanziamento interpersonale garantito da segnaposto e il costante utilizzo della mascherina. La protesta verrà accompagnata, essendo punto di partenza di un problema più ampio, da una lettera, in cui si richiede il rientro a scuola, subito e in sicurezza. 

19:14 - Una nuova variante del coronavirus è stata isolata in Giappone. Lo riferisce la Reuters, citando il ministero della Sanità giapponese e spiegando che la nuova variante è stata trovata in quattro viaggiatori provenienti dallo stato brasiliano di Amazonas. Un funzionario del ministero ha detto che sono in corso studi sull'efficacia dei vaccini contro la nuova variante, diversa da quelle più contagiose trovate per la prima volta in Gran Bretagna e in Sudafrica. "Al momento, non ci sono prove che dimostrino che questa variante sia piu' contagiosa", ha detto Takaji Wakita, direttore dell'Istituto nazionale di malattie infettive. I quattro viaggiatori sono giunti all'aeroporto Haneda di Tokyo il 2 gennaio: si tratta di un uomo sulla quarantina che aveva problemi di respirazione, una donna sulla trentina accusava mal di testa e mal di gola, un  adolescente con la febbre e una adolescente asintomatica. Dopo aver riscontrato un aumento di contagi, il Giappone ha dichiarato lo stato di emergenza per Tokyo e tre prefetture vicine alla capitale.

18:53 - "La quota di dipendenti del sistema sanitario pubblico del Friuli Venezia Giulia che ha aderito alla campagna vaccinale ha raggiunto il 70 per cento della sua popolazione potenzialmente vaccinabile. Le agende prevedono che quella vaccinazione sia completata nei prossimi giorni". A darne notizia è il vicepresidente del Friuli-Venezia Giulia con delega alla Salute Riccardo Riccardi al termine di un vertice svoltosi oggi nella sede della Protezione civile con la task force che si sta occupando delle vaccinazioni in Friuli-Venezia Giulia.

18:35 - Dopo il personale sanitario, dare priorità anche al personale scolastico nel programma di vaccinazioni anti COVID-19. Lo chiede la Ugl Scuola, con il suo segretario nazionale Ornella Cuzzupi. "È incomprensibile come un momento di drammaticità per il Paese si sia trasformando in un sequel dagli aspetti tragicomici per colpa di una palese incompetenza. Non vi è, in tutto il periodo coronavirus, una linearità nelle decisioni e, soprattutto, mai si è stati coerenti con quanto affermato. La scuola - dice Cuzzupi - è l'esempio più lampante e tragico. Tutti, nessun escluso, riconoscono l'importanza della didattica in presenza, ma le azioni assunte per garantire la sicurezza sono tutte di limitato rilievo e improntate su una dialettica sensazionalistica ma scarsa di significato pratico. Della necessaria sicurezza nell'ambito scolastico non vi è traccia, tanto è che la maggior parte dei Presidenti di Regione ha ritenuto opportuno far ulteriormente slittare l'apertura scolastica in presenza".

18:15 - "Io capisco la ministra Azzolina, però fa parte di un Governo dove le opinioni non erano tutte incidenti. Detto questo troverà in me la sponda per dare centralità all'istruzione: sono d'accordo con lei, se l'Italia vuole competere deve farlo investendo nelle intelligenze. Però comprenda anche che se su 20 presidenti di Regione, la quasi totalità ha deciso di rinviare l'apertura delle superiori, vuol dire che non siamo tutti sciagurati. Abbassiamo le polemiche e lavoriamo tutti insieme". Lo ha detto il presidente dell'Emilia-Romagna e della conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini a proposito delle parole della ministra Azzolina.

17:43 - Da domani 30mila saturimetri verranno distribuiti gratuitamente nelle farmacie ai nuclei familiari al cui interno vi sia un membro affetto da patologie respiratorie. Lo annuncia Luca Richeldi, presidente della Società italiana di pneumologia e componente del Comitato tecnico scientifico (Cts). L'iniziativa è in collaborazione con Federfarma e coinvolgerà 1200 farmacie in tutta Italia. L'obiettivo è anche di prevenire le complicanze gravi legate a COVID-19, particolarmente pericolose per questi pazienti.

17:10 - La Protezione Civile ha diramato il consueto bollettino inerente all’emergenza Coronavirus. I nuovi contagi sono 18.627, che portano il totale a 2.276.491. Nello specifico, rispetto a ieri, +7.090 attualmente positivi (579.932), +11.174 guariti (1.617.804), +361 decessi (78.755). I tamponi effettuati sono stati 139.758, per un’incidenza del 13,32%.

16:43 - Entro la fine di marzo saranno vaccinati 6 milioni di italiani, ha detto il Commissario per l'emergenza Domenico Arcuri a In mezzora in più su Rai 3 sottolineando che i contratti aggiuntivi sottoscritti dall'Ue con Pfizer e Moderna consentiranno "di raggiungere quel numero di vaccinati". Nel corso dell'anno, ha aggiunto Arcuri, "l'Italia otterrà 60 milioni di dosi da questi due produttori e potremo vaccinare 30 milioni di italiani".

16:08 - Altri 69 casi di Covid-19 sono stati segnalati ieri in Cina. Lo rende noto il bollettino odierno della Commissione Sanitaria Nazionale cinese, precisando che le infezioni trasmesse a livello "locale" sono 48, riportate per lo più nella provincia dell'Hebei, nel nord della Cina, una a Pechino e una nella provincia del Liaoning.

15:05 - Nella Repubblica di San Marino, nelle ultime 24 ore, si sono registrate 15 nuove positività al COVID-19. Lo comunica l'Istituto di sicurezza sociale sammarinese. Considerati i 34 guariti, i casi attivi scendono a 307. All'ospedale di Stato sono ricoverate 25 persone di cui 10 in terapia intensiva.

14:35 - Mentre i casi gravi di Covid hanno superato la soglia record di 1000 nelle ultime 24 ore (5.047 le nuove infezioni), Israele ha dato il via alla seconda fase della vaccinazione di massa. Il primo a ricevere la seconda dose è stato il premier Benyamin Netanyahu ed oggi è stata la volta del presidente Reuven Rivlin. Lo riporta l'Ansa.

13:08 - "Alle ore 12 hanno superato quota 66 mila le vaccinazioni somministrate nel Lazio. Le dosi somministrate sono esattamente 66.386 e di queste il 61% è stato somministrato a donne e il 39% a uomini". Lo comunica l'Unità di Crisi COVID-19 della Regione Lazio.

12:10 - In questo momento sono ricoverati allo Spallanzani di Roma 196 pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2. 32 pazienti sono ricoverati in Terapia Intensiva. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 1.727. È quanto emerge dal bollettino di oggi dell'istituto. 

11:11 - Il governo dell'Argentina ha in fase di definizione l'acquisto entro la fine di gennaio di un milione di dosi del vaccino prodotto dalla compagnia statale cinese Sinopharm. Lo riferisce oggi l'agenzia di stampa Telam. Dalla fine di dicembre le autorità argentine hanno avviato una campagna di vaccinazioni, che ha riguardato oltre 100.000 persone, utilizzando il prodotto russo Sputnik V, di cui e' imminente il prossimo arrivo a Buenos Aires di un ulteriore importante quantitativo. Fonti a conoscenza della trattativa con Pechino hanno rivelato che il vaccino, conosciuto anche come appartenente al China National Biotech Group, dovrebbe arrivare in Argentina negli ultimi giorni di gennaio.

10:33 - A Wengen c'è un focolaio di casi di Covid-19: sarebbe causato dall'arrivo di turisti britannici. È quindi a rischio lo svolgimento della Coppa del mondo maschile di sci in programma da martedì a domenica prossima. La FIS attende indicazioni dalle autorità di Berna prima di prendere la decisione definitiva: va fatto entro oggi, giacché atleti e staff lasceranno Aldenboden. Lo fa sapere Sky TG 24.

9:16 - Andrea Crisanti, professore ordinario di Microbiologia a Padova, ha rilasciato un'intervista a La Stampa: "Serve un lockdown vero, duro, veloce e questo vale ancor di più ora che c'è da gestire una campagna di vaccinazione prima che le varianti complichino la situazione. La vaccinazione? A livello internazionale dei ritardi, mentre in Italia tutto procede per il meglio. Va anche detto che il governo ha scelto la via più facile, cioè partire da medici e infermieri, mentre in altri Paesi sono state pensate altre priorità. oncludere la campagna vaccinale entro l'anno mi pare un
obiettivo realizzabile, anche se non facile. Per farcela servirà l'impegno di tutti: governo, Regioni, medici, infermieri, volontari e cittadini. Bisogna impedire che l'alta trasmissione del virus favorisca la creazione di varianti che complicherebbero la vaccinazione".

8:55 - Secondo i dati dell'Oms aggiornati al 9 gennaio, la nazione che ha fatto segnare il maggior incremento giornaliero sono ancora gli Stati Uniti (oltre 277mila casi), seguiti da Brasile e Regno Unito. Per quanto riguarda l’Europa, oltre al nostro Paese e al Regno Unito, nella lista ci sono anche la Germania e la Francia. Lo riporta Sky TG 24.

8:45 - Il Corriere della Sera oggi in edicola scrive di una possibile introduzione della zona bianca, oltre a quelle gialla, arancione e rossa. Si avrebbe con un rt minore di 0,5 e in essa potrebbero riaprire luoghi come cinema, teatri e palestre e bar e ristoranti lavorerebbero senza limite di orario.