11 punti in meno rispetto a un anno fa: medaglia di legno per la Roma

21.05.2019 22:45 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
11 punti in meno rispetto a un anno fa: medaglia di legno per la Roma

Domenica 26 maggio alle ore 20:30 si concluderà la tribolata stagione della Roma, iniziata con Di Francesco e Monchi e in procinto di chiudersi con Ranieri e Massara, prima di una nuova rivoluzione sulla panchina e non solo. La sconfitta del Torino contro l’Empoli di due giorni fa ha permesso ai capitolini di raggiungere ufficialmente almeno i preliminari di Europa League, con la sola matematica a tenere viva l’ipotesi della qualificazione alla Champions League (Atalanta 66, Inter 66, Milan 65, Roma 63: serve superare due club in 90’).

Dopo cinque stagioni consecutive in cui la Roma ha ascoltato la musichetta più ambita (compreso lo sciagurato preliminare contro il Porto nell’annata 2016/2017), la società guidata da James Pallotta dovrà probabilmente accontentarsi dell’Europa League, sperando di poter tornare nell’Europa che conta già dal prossimo anno.

Per capire il deciso passo indietro della Roma, basta semplicemente confrontare la classifica attuale alla penultima giornata con quella dell’annata 2017/2018.

Delle 17 squadre della passata stagione (escluse ovviamente Empoli, Frosinone e Parma che erano in Serie B), la formazione giallorossa è appena fuori dal podio nella speciale classifica delle compagini che si sono peggiorate rispetto al campionato precedente.

Il non invidiabile primato, infatti, spetta al Chievo, con 21 punti in meno (18 se si tolgono i 3 di penalità), seguito dalla Fiorentina (-17) e dalla Lazio (-13), che può però consolarsi abbastanza con la vittoria della Coppa Italia. Medaglia di legno spetta alla Roma, con un impietoso -11 decisivo nel farla scivolare dal terzo posto di un anno fa al sesto attuale. Tracollo importante, inoltre, viene registrato anche dal Napoli con -9, sebbene i partenopei abbiano mantenuto comunque la seconda piazza.

Rovesciando la classifica, invece, la squadra che si è più migliorata è il Torino di Mazzarri con 9 punti in più, bottino comunque insufficiente per un posto in Europa. A seguire, c’è l’Atalanta di Gasperini (promesso sposo della Roma?) con +6 e il Cagliari di Maran a completare il podio con +5.

Di seguito, l’attuale classifica della Serie A 2018/2019 e, tra parentesi, la differenza con il 2017/2018 alla penultima giornata:

1° - Juventus 90 (-2)
2° - Napoli 79 (-9)
3° - Atalanta 66 (+6)
4° - Inter 66 (-3)
5° - Milan 65 (+4)
6° - Roma 63 (-11)
7° - Torino 60 (+9)
8° - Lazio 59 (-13)
9° - Sampdoria 50 (-4)
10° - Sassuolo 43 (=)
11° - SPAL 42 (+7)
12° - Cagliari 41 (+5)
13° - Bologna 41 (+2)
14° - Parma 41 (era in Serie B)
15° - Fiorentina 40 (-17)
16° - Udinese 40 (+3)
17° - Empoli 38 (era in Serie B)
18° - Genoa 37 (-4)
19° - Frosinone 24 (era in Serie B)
20° - Chievo 16* (-21)

*-3 di penalità