PAGELLE SS LAZIO vs AS ROMA 3-2 - Psicodramma giallorosso nel derby. Si salva "il Principe" Adamo

04.06.2014 21:00 di Alessandro Paoli Twitter:    vedi letture
PAGELLE SS LAZIO vs AS ROMA 3-2 - Psicodramma giallorosso nel derby. Si salva "il Principe" Adamo
© foto di Vocegiallorossa.it

PROIETTI GAFFI, voto 5 - Subisce tre reti provando, come può, ad evitare il fondamentale 2-2 biancoceleste.

BĂLAŞA, voto 6,5 - Percorre la fascia innumerevoli volte offrendo un costributo squisitamente qualitativo.

CAPRADOSSI, voto 5,5 - Dopo un buon primo tempo, crolla vertiginosamente nella ripresa mostrando qualche responsbilità sul 2-2 biancoceleste.

SOMMA, voto 5,5 - Finché resta in campo, i giallorossi non subiscono gol su azione. Protagonista in negativo della svista arbitrale che vede assegnare un calcio di rigore ai biancocelesti (dal 46' BOLDOR, voto 5,5 - Subentra all'infortunato Somma non riuscendo a guidare la difesa come ci si aspetterebbe).

SAMMARTINO, voto 6 - Compie diverse discese degne di nota, soprattutto nel primo tempo, prima di cadere vittima dello psicodramma andato in scena a Sant'Arcangelo di Romagna come tutti i suoi compagni.

ADAMO, voto 7 - Nel buio della Roma rappresenta l'unico spiraglio di luce. "Il Principe", come ormai è noto, apre le danze con un gol capolavoro prima che i giallorossi cadano, nonostante la superiorità numerica, sotto i colpi della Lazio.

CALABRESI, voto 6 - Schierato come frangiflutti davanti alla difesa espleta in maniera sufficiente le proprie manzioni senza infamia e senza lode (dall'82 VESTENICKÝ, sv - De Rossi lo getta nella mischia nel finale, ma, seppur ce la metta tutta, non ha tempo e modo di farsi notare).

MAZZITELLI, voto 5,5 - Gioca al di sotto delle sue possibilità e non all'altezza della fama che lo precede. Perde praticamente tutti i duelli a centrocampo impostando il gioco in maniera troppo elementare per dei piedi come i suoi.

RICCI F., voto 5,5 - Non incide come dovrebbe e potrebbe vittima di un sistema di gioco non propriamente produttivo sul versante offensivo.

TAVIANI, voto 6,5 - Ingaggia un duello personale con l'intera retroguardia biancoceleste che spesso lo vede soccombere sulle palle alte. L'unica volta in cui vince, ha il grande merito di far gol (dal 61' NJIKI TCHOUTOU, voto 5,5 - Gettato nella mischia per donare velocità all'attacco giallorosso finisce per non combinare nulla).

FERRI, voto 5,5 - Non brillante come in altre occasioni cade nella morsa della difesa biancoceleste.

All. DE ROSSI, voto 5 - Perde un derby nonostante abbia dalla sua tutta la sorte possibile ed immaginabile. Le problematiche tattiche e le scelte tecniche attuate gli servono il conto nella maniera più atroce possibile e nel palcoscenico stagionale più atteso a conclusione di una stagione non positiva nel bilancio finale.