Udinese, Gotti: "Gli 11 gol incassati all'andata tra Atalanta e Roma hanno cambiato lo scenario della squadra"

18.02.2020 12:25 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Udinese, Gotti: "Gli 11 gol incassati all'andata tra Atalanta e Roma hanno cambiato lo scenario della squadra"

Ospite di Udinese Tonight, trasmissione in onda su UdineseTV, Luca Gotti, tecnico dei friulani, ha parlato del momento della sua squadra:

La panchina?
"Gli 11 gol incassati fra Atalanta e Roma cambiarono lo scenario di una squadra che fino a quel momento non dava avvisaglie che ci fossero problemi. Sono stato chiamato in causa perché non c'era tempo materiale per trovare un sostituto. Se sono l'uomo giusto? A Udine sono passati tanti tecnici di valore, ma in momenti che non erano loro propizi. Per questo non so dire se sono io l'uomo giusto per questa Udinese".

Lasagna criticato?
"Il fatto che siamo migliorati sul fronte offensivo fa puntare il dito ai meno attenti su chi dovrebbe finalizzare il lavoro di squadra. Quanto fanno gli attaccanti è, però, il motivo per il quale stiamo riuscendo a creare di più. C'è sintonia fra loro e la squadra. I gol prima o poi arriveranno. Dobbiamo solo continuare a creare i presupposti per segnare".

Musso?
"Finora è stato fra i migliori e il fatto che possa commettere degli errori rientra nell'ordine delle cose. Nessuno in squadra ha avvertito un problema legato alle sua prestazioni".

Nestorovski?
"L'obiettivo di un tecnico è quello di far trovare alla propria squadra delle sicurezze in campo. Per farlo deve compiere delle scelte e Nestorovski in questo senso è stato il più penalizzato, così come Jajalo e Walace a centrocampo. Questo però non intacca il loro valore e il loro talento", uno stralcio del suo intervento.