Siena, la situazione di Perinetti e gli scenari futuri

10.02.2012 12:08 di Luca Bartolucci   vedi letture
Fonte: Tuttomercatoweb.com
Siena, la situazione di Perinetti e gli scenari futuri
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico De Luca

Pensare unicamente alla salvezza e magari - volando con la fantasia - accarezzare un sogno che fino a qualche settimana fa era impossibile da realizzare e ora può essere realtà. Ma per il Siena, arrivare in finale di Coppa Italia (e giocarsela per andare oltre) sarà un po' come scalare l'Everest. Impegno e dedizione, risorse concentrate solo su campionato e Coppa Italia. Il direttore generale del Siena, Giorgio Perinetti, per adesso non vuol pensare oltre. L'obiettivo è concentrare le energie su un torneo tutto da vivere, con una salvezza da conquistare. Ma che a fine anno le strade del dirigente romano e del Siena si separeranno è cosa ormai acclarata. Niente addio anticipato invece, come ipotizzato da alcuni quotidiani nei giorni scorsi. Il futuro di Perinetti si chiama Palermo e questo non è più un segreto. Perché intanto con il Siena si è già deciso di non andare avanti insieme dopo la stagione. Anzi, dopo la salvezza. Perché se l'obiettivo dovesse essere centrato prima della fine del campionato, l'addio, in quel caso sì, potrebbe essere anticipato. Ma salutarsi adesso sarebbe inutile. Meglio non lasciare le cose a metà. E poi, Perinetti, come qualsiasi altro direttore sportivo che ha già lavorato in questa stagione, qualora andasse via dal suo attuale club in via anticipata, non potrebbe comunque operare per la nuova società, da regolamento. Inutile lasciare le cose a metà. L'addio sarà ufficializzato dalle parti ad obiettivo raggiunto e magari, perché no, a sogno - quella Coppa Italia che varrebbe oro - realizzato.
E il dopo Perinetti, a Siena? Massimo Mezzaroma ufficialmente non ci ha ancora pensato. Il presidente del club toscano vuol concentrarsi sulla salvezza. Ma il primo candidato, quello più accreditato alla successione, è Sean Sogliano, ex ds del Palermo, che ha già lavorato a Varese con Giuseppe Sannino e a cui pensa anche la Sampdoria. In seconda linea c'è Daniele Pradè, ex Roma.
Il futuro è da scrivere, con la certezza che a fine anno Perinetti e il Siena si saluteranno e l'esperto dirigente riabbraccerà Palermo per la terza volta. Sul campo, l'obiettivo, è ancora da raggiungere. E in questo momento è la priorità di tutto l'ambiente Siena.