Pagelle Lazio-Roma 3-3, Primavera: Ciciretti, Leonardi e Caprari non bastano per vincere. Incerto Pigliacelli

26.11.2011 16:05 di Yuri Dell'Aquila   vedi letture
Luciano Sacchini
Luciano Sacchini
© foto di Voce giallorossa

Pigliacelli 5.5: Incolpevole sul primo gol, ha maggiori responsabilità sul secondo, che incassa sul suo palo. Si riscatta nella ripresa, quando vola a negare il pareggio a Cavanda, prima di capitolare per la terza volta a cinque minuti dalla fine, guardando senza poter intervenire il colpo di testa di Cilfone finire in rete.

Nego 5.5: La prova più opaca da quando è in giallorosso. Soffre eccessivamente le scorribande di Ceccarelli che agisce indisturbato dalle sue parti, soprattutto nel primo tempo. Cresce un po' nella ripresa, ma non basta a riabilitare la sua prestazione.

Romagnoli 6.5: Esordio in categoria nel match più caldo del girone. Tiene botta discretamente considerando l'estrema pericolosità di Rozzi, che nel secondo tempo lo impensierisce più volte. Notevole comunque, nonostante l'anagrafe, la leadership con cui guida il reparto.

Barba 5: In netta difficoltà. Regala a Barreto la rete del 2-3 e nel complesso non riesce mai ad infondere sicurezza ai compagni di reparto. Deve cancellare al più presto questa prova.

Ceccarelli 6.5: In campo un'ora, in cui mette al servizio della squadra come sempre i suoi polmoni. Spinge meno rispetto alle altre partite concentrandosi maggiormente in fase di copertura.

Verre 7.5: Migliore in campo nonostante non finisca nel tabellino dei marcatori. Sopperisce alla giornata no di Viviani con una prova mostruosa fatta di precise geometrie e repentini ripieghi. E' l'uomo ovunque della manovra romanista.

Viviani 6: Il Capitano prova a guidare la sua squadra ma quest'oggi il compito è arduo. Ci riesce in parte, lottando senza troppa incisività contro il centrocampo laziale.

Piscitella 6: Meno appariscente delle ultime prestazioni. Schiacciato dietro per dare rinforzo al centrocampo, è da apprezzare per l'abnegazione e lo spirito di sacrficio.

Ciciretti 7: Porta in vantaggio i suoi dopo appena 4 minuti. E' il protagonista dei primi minuti di gioco, oltre al gol manda in porta Caprari consentendogli di siglare l'1-3. Esce al 51' per Massimo, nel cambio difensivo di Mister De Rossi.

Caprari 7: La Roma è poco propositiva, il numero 7 della Roma è poco servito ma nonostante questo approfitta di una delle rare disattenzioni della difesa laziale per freddare Scarfagna. Rimedia nel finale l'espulsione di Crescenzi.

Leonardi 7: Innarestabile "Cobra". Si avventa da vero predatore sul pallone che porta alla terza rete giallorossa. Lotta finché è sul terreno di gioco con caparbietà, anche se i palloni giocabili sono ben pochi. Il suo score stagionale parla ora di sei reti.

SOSTITUZIONI

Dal 51' Massimo - 6: Entra al posto di Ciciretti per rimpolpare il centrocampo. Lavora nell'ombra per recuperare palloni.

Dal 62' Sabelli - 6: Mezz'ora di match al rientro dall'infortunio. Sembra aver già ritrovato la corsa di sempre.

Dal 82' Tallo: SV - Scampoli di gara senza incidere.