SPAL-Roma 0-3 - Top & Flop

22.04.2018 21:15 di Luca d'Alessandro Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Luca d'Alessandro
© foto di www.imagephotoagency.it
SPAL-Roma 0-3 - Top & Flop

TOP 

READY FOR ANFIELD - Nonostante da quando l'urna di Nyon ha estratto il Liverpool la testa di tutti a Roma sia rivolta a Anfield, la Roma si presenta a Ferrara da grande squadra e stravince la gara con uno 0-3 che non ammette repliche. A riposo Florenzi, Kolarov, De Rossi, Dzeko per tutti i 90', a mezzo servizio Strootman, Nainggolan, Ünder e Pellegrini. L'insidia era dietro l'angolo, basti vedere il Liverpool che sopra di 2 gol si è fatto rimontare nel finale dal WBA ultimo in Premier League, praticamente retrocesso. 

FINALMENTE SCHICK - Inizia male, fin troppo, piano piano trova fiducia e regala prima una palla da spingere in rete a El Shaarawy, poi prova a mettere il piedone in occasione del gol di Nainggolan, infine, di testa si regala la gioia del primo gol in Serie A con la Roma, il secondo stagionale, questa volta però lo può festeggiare. 

STILE BARCELLONA - Dopo quello di Zukanovic di mercoledì, arriva quello di Vicari. 2 autogol procurati dalle traiettorie insidiose dei cross giallorossi. La palla di Pellegrini per Strootman era di quelle che o il difensore prova l'intervento alla disperata, rischiando di buttarsi la palla da solo in porta, o segna l'olandese. Se dopo la gara del Camp Nou, persa per 2 autogol, si è dato il merito al Barcellona di indurre gli avversari all'errore, diamo merito anche ai giallorossi. 

BENVENUTO E BENTORNATO - Prima in A per Silva, l'argentino gioca al posto di Kolarov e si trova sulla sua corsia Lazzari, uno dei migliori della SPAL, limitandone le giocate. Da un albiceleste a un altro, si rivede in campo Diego Perotti, arma importante per questo finale di stagione. 

 

 

FLOP 

LA LUNGA LOTTA TRA EL SHAARAWY E IL GOL - La gara del Mazza passerà per la partita in cui El Shaarawy avrebbe potuto segnare almeno 4 gol ed è tornato a casa senza nessuna marcatura. Impreciso in alcune situazioni (sbaglia lo stop a seguire e un gol praticamente fatto nel primo tempo), sfortunato in occasione del palo colpito di testa in tuffo.