Siviglia-Roma 2-1 - Top & Flop

 di Marco Rossi Mercanti Twitter:   articolo letto 33375 volte
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Siviglia-Roma 2-1 - Top & Flop

TOP

 

L'OMAGGIO A PUERTA – Sono passati già 10 anni dalla tragica scomparsa del giocatore del Siviglia, al quale è stato dedicato tale trofeo. Dopo un decennio, il ricordo di Puerta è sempre vivo, con i tifosi che gli riservano un omaggio emozionante. Molto toccante anche il momento in cui De Rossi, Pareja e Aitor Antonio, figlio del compianto centrocampista, si recano nel punto preciso in cui Puerta si accasciò in quella sfortunata partita contro il Getafe, omaggiandolo con un mazzo di fiori.

SPINTA KOLAROV – A poche ore dalla sua presentazione ufficiale, il terzino serbo dà l'impressione di essere il padrone della fascia sinistra, rendendosi anche pericoloso in situazioni di calcio piazzato, con Rico bravo a negargli la gioia del gol su punizione.

L'EX PEROTTI – Non una gara normale per l'argentino dopo gli anni trascorsi al Ramon Sanchez-Pizjuan. Nonostante questo, il Monito è tra i più pericolosi soprattutto nella prima frazione, creando alcuni grattacapi ai suoi ex compagni con le sue solite sgroppate. Delizia i tifosi presenti anche con alcuni tocchi di fino, tra cui una rabona.

SOSPIRO DI SOLLIEVO – Uscito anzitempo all'82', per il greco Manolas solo una semplice contusione che esclude un qualcosa di più grave.

DURI A MORIRE – Con il doppio svantaggio sulle spalle, i giallorossi non si arrendono e provano a rimontare, riuscendovi solo parzialmente.

 

FLOP

 

PARTENZA... NON VIA – Giocare in un campo come quello del Siviglia chiaramente non può essere una passeggiata, tuttavia la Roma ha lasciato troppo campo agli andalusi, limitandosi a difendere durante la prima mezz'ora di gioco, senza creare tante occasioni potenzialmente pericolose.

ALISSON DA RIVEDERE – Nel complesso non una cattiva prestazione, con interventi decisivi su Mercado e Krohn-Dehli: pesa però il mal posizionamento sul gol di Nolito.

GREGOIRE, SOLO IMPEGNO – Schierato a destra nel tridente d'attacco, il francese s'impegna sicuramente moltissimo ma non dà l'impressione di trovarsi propriamente a suo agio, accentrandosi troppo in più occasioni. Non a caso, Di Francesco lo utilizzava come punta ai tempi di Sassuolo.

CHI HA FATTO PALO? - Continua la tradizione negativa dei giallorossi anche in amichevole: dopo gli innumerevoli legni colpiti nella passata stagione, anche con il Siviglia è il montante a negare il momentaneo vantaggio a Defrel.