Roma-Milan 2-1 - Top & Flop

28.10.2019 16:33 di Luca d'Alessandro Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Roma-Milan 2-1 - Top & Flop

TOP

DAMMI I TRE PUNTI - Dopo quattro pareggi consecutivi, alcuni discutibili per scelte arbitrali, la Roma, finalmente, torna alla vittoria. Una vittoria cercata, che rilancia i giallorossi in classifica al quinto posto, a 1 punto dal Napoli, avversario all'Olimpico sabato prossimo, prima però ci sarà da battere l'Udinese. 

A TUTTO PASTORE - Da "non può giocare due partite consecutive" a gioca la terza di fila meglio delle prime due. Gli manca solo il gol (lo trova ma in evidente posizione di fuorigioco), per il resto, forse la sua migliore prestazione da quando è alla Roma. Una gara giocata a tutto campo, tra tocchi di classe e pressing vincente sulla trequarti del Milan. 

THE MASK - Pian piano si sta abituando a giocare con la maschera protettiva, tanto da farci addirittura gol. Anche qui, dai non interventi aerei a vincere tutti o quasi i duelli di testa con Musacchio e Romagnoli (non proprio gli ultimi). 1 a Dzeko. 

LA SCELTA GIUSTA - Spesso criticato per la troppa foga nelle scelte della giocata, Zaniolo contro il Milan segna il gol decisivo, processando le varie opzioni e trovando quella migliore. Il tempo di stoppare il pallone, fare la finta con gli occhi a Donnarumma e spiazzarlo, trovando il palo tiro a giro sul palo lungo. 

UNA VITA DA MEDIANO - La nuova vita di Gianluca Mancini. Soluzione tampone, sì, ma sicuramente una nuova opzione per Fonseca. Assist-man in occasione del gol di Dzeko, si ripete di piede per Pastore, fallisce l'appuntamento con il gol. 

FLOP

LA CHIUSURA SUL SECONDO PALO - Sia in attacco che in difesa, però se in avanti i molti tiri-cross del primo tempo si spengono sul fondo, quando con una chiusura sul secondo palo si poteva arrivare al gol, in fase difensiva se ti dimentichi l'uomo becchi il gol, così com'è stato per il pareggio di Hernandez.