Roma-Cagliari 1-1 - Top & Flop

07.10.2019 19:11 di Luca d'Alessandro Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Luca d'Alessandro
Roma-Cagliari 1-1 - Top & Flop

TOP 

S COME SOLIDITÀ - È indubbio che l'arrivo di Smalling abbia dato solidità a un reparto molto in difficoltà prima del suo innesto. Sia in anticipo che sui duelli aerei limita, e di molto, il lavoro che deve svolgere Pau Lopez. 

NERVOSISMO POSITIVO - Quello di Justin Kluivert, preso da esempio per sottolineare una squadra grintosa in campo, che pian piano che passano i minuti e il risultato non si sblocca riesce a mettere in campo (nei duelli con gli avversari, nell'evitare le perdite di tempo) la giusta grinta e voglia di vincere. Purtroppo non sempre ci si riesce. 

FLOP 

VAR PENSIERO - Alla fine la gara viene tutta racchiusa nel contatto Kalinic-Pisacane. Massa convalidà, Nasca al VAR annulla. Il tutto durante l'ingresso al campo dei sanitari, senza avvalersi dell'on filed review. Un episodio che nonostante i tanti replay dividerà le folle tra chi sosterrà sempre la sceneggiata di Pisacane come deterrente alla spinta di Kalinic e chi valuterà punibile di fallo il comportamento del croato. Classica situazione in cui, come fai, sbagli, ma almeno, se Massa fosse andato a rivedere, si sarebbe azzerata la teoria del complotto anti-Roma. 

SI SALVI CHI PUÒ - Altra partita, altri infortunati. Stavolta tocca a Diawara (menisco) e Dzeko (zigomo). La sosta, da questo punto di vista viene in (pronto)soccorso alla Roma e non come successo in questi giorni, con la Roma a mandare i suoi giocatori al pronto soccorso. 

QUANTO PESANO GLI ERRORI DEI DIFENSORI - Da Juan Jesus contro il Genoa, al mani galeotto di Mancini contro il Cagliari. Giovedì quello di Spinazzola in Europa League. Alla fine, analizzando bene i gol subiti dalla Roma di Fonseca, si vede che molti punti mancanti siano dovuti agli errori dei singoli. 

NO COMMENT - Al post gara. In campo la panchina della Roma perde la testa e sia Fonseca che Nuno Romano devono essere allontanati di forza (così come Mancini da Cristante). Giusta la rabbia della dirigenza a fine gara, tra Twitter e TV, magari le parole potevano essere un po' più ponderate.