Roma-Brescia 3-0 - Top & Flop

25.11.2019 22:15 di Luca d'Alessandro Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Roma-Brescia 3-0 - Top & Flop

TOP 

TALLING - Dall'inglese, alto. Il voto più alto del match va proprio a lui, l'eccezione che conferma la regola del nomen omen, va a Smalling. Un gol, un assist puro, uno sporcato dal tocco del calciatore del Brescia. Oggi ci sarà un nuovo incontro con il Manchester United per tentare di acquistare al 100% il difensore. Vero colpo del mercato di Petrachi. 

ROBERTO O GIANLUCA? - Tornato dalla Nazionale per un problema muscolare. Mediano, difensore centrale, attaccante di qualità all'occorrenza, con colpi degni della classe che aveva l'attuale CT azzurro. Vero tuttofare della Roma di Fonseca. 

BENTORNATO...  - Al nuovo principe giallorosso. Subito buttato nella mischia dal tecnico portoghese, segno di quanto sia importante per la squadra. Un assist e la solita qualità sulla trequarti. 

...AL GOL - Se per Pellegrini il bentornato era al calcio giocato, per Dzeko è al gol. Mancavano alla Roma da troppo tempo. Ne segna uno da opportunista, un altro gli viene annullato dal VAR. Trovare la via della rete è sempre la cosa principale per un attaccante, specie per lui: insostituibile per la squadra. 

FLOP 

UN BRUTTO VIZIO - Dopo la prima consacrazione in Nazionale, Zaniolo torna a rivestire la maglia giallorossa. Va in gol con un tap-in, facendosi trovare al posto giusto, al momento giusto. Peccato che la palla a inizio azione fosse uscita e siamo nell'era del VAR. Chiude con la solita ammonizione presa, questa volta perché non esce dal campo dal fondo, come le nuove regole impongono, ma vuole uscire dal centro del campo. Alla fine chi ci rimette è la Roma che, diffidato, non lo avrà a disposizione contro l'Hellas Verona per una sciocchezza.