Fiorentina-Roma 1-4 - Top & Flop

21.12.2019 22:00 di Luca d'Alessandro Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Luca d'Alessandro
© foto di Giacomo Morini
Fiorentina-Roma 1-4 - Top & Flop

TOP 

UNA FINE IN CRESCENDO - La Roma saluta il 2019 e il decennio in un crescendo rossiniano. Dopo l'ultima sconfitta al Tardini, contro il Parma, dopo la squadra era arrivata spremuta dai precedenti impegni, con una rosa ristabilita (non del tutto), Fonseca ha calato un 13/15 punti, pareggiando soltanto contro l'Inter a Milano. 

UN LAMPO TRA IL MURO VIOLA - Vedi il gol di Pellegrini live ed esulti per il punto del 3-1 che mette in cascina la vittoria giallorossa. Rivedi il gol di Pellegrini e scopri come lui, insieme a Dzeko, contro un muro di maglie viola (almeno 7 a difendere la porta di Dragowski) riescono a fraseggiare e a far gol. Un lampo, come il motivo disegnato sulla divisa di gioco usata, tra il muro viola. 

LO CHIAMAVANO KOLAROV - Se Trinità era la mano sinistra del diavolo, Kolarov potrebbe essere tranquillamente il piede sinistro del diavolo. La punizione è un colpo mancino a tutti gli effetti. Quinto gol stagionale, un bottino totale di reti in giallorosso superiore alla sua precedente avventura nella Capitale. 

DZEKO-Z4N1OLO - Zaniolo per Dzeko, Dzeko per Zaniolo. I due si trovano, cercano e si ricambiano il favore dell'assist. La galoppata di Nicolò che si conclude con la rete del definitivo 4-1 sansice la supremazia giallorossa. 

CHE S-COPPOLA! - Lezione di stile e di gioco di Fonseca. Si presenta con una coppola stile Petrachi e rifila una scoppola al collega Montella. Dopo lo 0-4 di Udine costato la panchina a Tudor, la sonora vittoria contro la Fiorentina per 1-4 potrebbe costare la panchina a Montella. Nelle ultime trasferte vanno ricordati anche lo 0-3 di Istanbul e l'1-3 contro l'Hellas Verona. 

FLOP 

NESSUN DORMA - Gol rocambolesco quello subito dalla Roma per mano di Badelj, ma c'è più di una situazione in cui i difensori giallorossi non sono reattivi il giusto per allontanare dall'area di rigore il pallone.