Yanga-Mbiwa: "Il gol al derby il momento più bello della mia carriera. Roma-Lazio la partita più sentita in Europa"

04.12.2016 09:42 di Redazione Vocegiallorossa Twitter:    Vedi letture
Fonte: Leggo
© foto di Insidefoto/Image Sport
Yanga-Mbiwa: "Il gol al derby il momento più bello della mia carriera. Roma-Lazio la partita più sentita in Europa"

"È stato il momento più bello della mia carriera". Non ha dubbi Yanga Mbiwa, eroe del derby dello scorso 25 maggio 2015, che valse il secondo posto alla Roma proprio a discapito della Lazio: “Se mi sono dimenticato? Ma non scherziamo, mi ricordo anche i secondi di quel pomeriggio. Ancora oggi non saprei descrivere a parole quella emozione, quella corsa verso i compagni. Era un derby importantissimo, se ne parlava da settimane. Da quel che so poi la Lazio non ne ha più vinto uno”. Nessun paragone con le stracittadine francesi: “Assolutamente no. Te ne rendi conto solo quando la giochi una partita così. Roma-Lazio è la partita più sentita d’Europa, la città non pensa ad altro. Quella poi valeva per il secondo posto, e molti ci davano per sfavoriti”, le sue parole rilasciate a Leggo. 
Sulla questione tifosi: “Ho saputo, seguo sempre la Roma. Mi dispiace perché la Curva Sud era unica e anche in quella partita ci diede una grossa mano. Non conosco bene i motivi, ma spero ci ripensino”.

Tornando al gol che decise il derby: “Ho visto sbucare quel pallone messo in mezzo e ci sono andato con tutto il mio cuore. Poi ricordo il boato, l’abbraccio dei compagni e gli sfottò per mesi. Il mio nome lo conoscevano tutti. Ancora oggi i tifosi romanisti mi scrivono sui social, mi piacerebbe tornare a vedere una gara all’Olimpico”. Magari il derby? “Mi piacerebbe, ma di sicuro se potrò lo vedrò in tv. Spero giochino Totti e De Rossi, loro ci tengono tanto. È il loro ultimo anno? Non ci credo. Sono ancora decisivi. Francesco lo sta dimostrando anche quando gioca poco e Daniele è stato tra i migliori all’Europeo. Mi dispiace che non ci sarà Florenzi a cui mando un grosso in bocca al lupo. È un'assenza pesante. La Roma può lottare lo scudetto, il gruppo è molto forte. Lo era già con Garcia al quale auguro ogni bene col Marsiglia”.
Un pronostico: “Ma chiaro, vinca la Roma, anche se stavolta sarà più difficile. Uomo derby? Dico Dzeko”.