Stadio - Anche alcuni professori collaborarono per aggirare i vincoli

27.06.2018 08:09 di Simone Ducci Twitter:    vedi letture
Stadio - Anche alcuni professori collaborarono per aggirare i vincoli

Il Messaggero in edicola questa mattina torna sulla questione relativa all'inchiesta sullo stadio di Tor Di Valle. Ad aiutare Luca Parnasi nel completamento senza intoppi dell'iter burocratico ci sarebbero stati anche alcuni professori universitari, tra cui Sandro Amorosino e Cesare San Mauro. Quest'ultimi avrebbero ricevuto 20.000€ «come prezzo della loro mediazione illecita finalizzata ad ottenere due pareri» dal capo dell'ufficio legislativo del Mibact, Paolo Carpentieri. Lo stesso Carpentieri ha spiegato di aver redatto tali pareri in piena autonomia.
Nonostante queste spiegazioni secondo le forze dell'ordine ci sarebbero «diverse comunicazioni [che] documentano che Amorosino si sia confrontato sul piano tecnico e giuridico con Carpentieri in ordine al parere sul ricorso, concordandone in parte il contenuto di inammissibilità e quindi favorevole al gruppo Parnasi». Nei prossimi giorni verrà fissata una nuova udienza, in cui potrebbero essere sentiti il presidente del Coni, Giovanni Malagò e il costruttore Parnasi.