Pagelle Roma-Lazio 1-1, Primavera: Tallo non basta per i 3 punti, manca lo spunto di Piscitella

04.04.2012 15:59 di Yuri Dell'Aquila   vedi letture
Luciano Sacchini
Luciano Sacchini
© foto di Voce giallorossa

Pigliacelli 7: Pronti, via e deve subito compiere un miracolo per disinnescare il bolide di Onazi. Si ripete dopo pochi minuti sulla conclusione a botta sicura di Rozzi. Ordinaria amministrazione nel resto del match, incolpevole sul gol subito.

Sabelli 6: Parte a mille, bruciando la corsia di destra con le sue continue incursioni. Soffre, ma è una naturale conseguenza, in fase di copertura nonostante tenti sempre il recupero fulmineo.

Orchi 6.5: Ottima prestazione per i centrali giallorossi, che contribuiscono a mantenere inviolata la porta difesa da Pigliacelli, prima che Sani anticipi tutti e realizzi il gol del pareggio.

Barba 6.5: Vale il discorso fatto per il compagno di reparto. Prova priva di sbavature, costellata da ripetute chiusure sulle offensive laziali, ma come i compagni non riesce a contrastare Sani nei minuti finali.

Nego 6: Buono in copertura sia su Vivacqua nel primo tempo che su Sani nella ripresa. Limita le sgroppate in fase d'attacco, lasciando a Sabelli il compito di spingere.

Viviani 6.5: Partta da vero Capitano per il centrocampista della Roma che compatta i reparti e mantiene unita la squadra, soprattutto dopo il vantaggio, contenendo la reazione laziale. Va vicino al gol con un bolide dalla distanza, respinto dall'ottimo Berardi.

Verre 6.5: Gara di grande sacrificio per il numero 8 giallorosso che lotta e si danna per tutti e novanta i minuti. Ottimo in fase di interdizione, prezioso in quella di impostazione. Un gioiello per MIster De Rossi.

Politano 6: Poco concreto nella prima frazione, quando non riesce a convertire diversi palloni interessanti in cross pericolosi. Al suo primo affondo nella ripresa, la Roma trova il gol grazie a Tallo, che insacca il pallone svirgolato da Piscitella. (Dal 70' - Nico Lopez SV).

Ciciretti 6: Va vicino al gol con un gran destro, sebbene non sia il suo piede, chiamando Berardi alla reazione da grande portiere. Gioca tra le linee, cercando l'imbeccata giusta per mandare in porta le punte giallorosse. (Dal 82' - M. Ricci SV).

Piscitella 6: Totalmente avulso dalla manovra romanista nel primo tempo, è ben contenuto dalla difesa biancoceleste che non gli concede un centimetro di campo per sfruttare la sua rapidità. Prova a cambiare ritmo nei secondi 45 minuti, con fortune alterne. (Dal 87' - Romagnoli SV).

Tallo 7: Gioca con l'occhio della tigre per tutto il match, combattendo con il fisico con tutta la retroguardia avversaria. Di rapina insacca il gol del vantaggio romanista, che purtroppo non basterà per guadagnare i tre punti.