Federico Barba e la sua prima volta in Nazionale

27.09.2011 16:00 di Alessandro Paoli  articolo letto 3200 volte
Luciano Sacchini
Luciano Sacchini

La notizia circolava da circa una settimana ma solo oggi è arrivata l'ufficialità tramite il sito ufficiale della FIGC. Federico Barba, (difensore centrale, classe '93) in forza alla Primavera giallorossa di Alberto De Rossi, è stato convocato in Nazionale Under 19 per il ritiro pre-Turno di Qualificazione della prossima UEFA Under 19 Championship che vedrà gli Azzurrini del CT Alberigo Evani impegnati, dal 6 all'11 Ottobre prossimi, nel Gruppo 3 contro i pari età dell'Azerbaijan, della Romania e della Svezia, padrone di casa che ospiterà questa prima fase. Al ritiro parteciperanno 22 calciatori, già frutto di una scrematura su 28 inseriti in una pre-convocazione, e abili arruolati potranno essere, da esplicita direttiva UEFA, soltanto 18.
Per il centrale difensivo romano si tratta della prima convocazione con la maglia Azzurra.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Federico Barba è un centrale di difesa dal piede mancino naturale, capace di giocare sia come centrale, cosiddetto "mezzo sinistro" della linea a quattro, oppure come difensore laterale sinistro. In possesso di un fisico alto e slanciato (187cm per 72Kg), Barba è molto abile nell'anticipo e nella previa lettura del gioco avversario ed, quando utilizzato come terzino sinistro, è in grado anche di offrire entrambe le fasi di gioco, sia offensiva che difensiva, con una solida continuità.
Un altro punto di forza è certamente il colpo di testa che, oltre a permettergli di esibire pregevoli inteventi difensivi, può rivelarsi un'arma importante nelle proiezioni offensive sulle palle inattive o sui calci piazzati.

LA SUA STORIA

Federico Barba nasce a Roma il 1 settembre 1993. Inizia la sua carriera calcistica nella Scuola Calcio dell'AS Axa Calcio all'età di 7 anni (stagione 2000/2001), quando ancora il club romano nei pressi di Casal Palocco non era diventato l'attuale ASD Totti Soccer School (nel 2003 Totti ne rileva la proprietà facendone la propria Scuola Calcio ufficiale).
Nelle fila della società dilettantistica romana Barba rimane sino al gennaio 2007 quando, nella stagione 2006/2007, nella categoria Giovanissimi Coppa Lazio (attualmente denominata Giovanissimi Fascia B Elite), per merito delle sue eccelse prestazioni, viene prelevato dalla Cisco Roma, con la quale arriva secondo nella categoria perdendo la Finale del campionato contro la Roma 1-0 (rete di Bongiovanni, attualmente nella Primavera della Nocerina).
La stagione seguente (2007/2008) Barba e la Cisco Roma sono protagonisti di un campionato davvero di spessore. Dopo essere arrivati primi nel proprio girone di categoria davanti ad avversarie come la Roma (con i giallorossi nella regular season 0-0 in casa e vittoria 1-0 fuori casa, rete di Montesi), Federico&Co. si prendono il lusso di battere proprio i giallorossi nella Finale del XXIV Torneo Premio e Cultura Sportiva "Beppe Viola" per 1-0 (rete di Montesi, attualmente al Gubbio in Serie B) ai supplementari (27 Giugno 2008). In quella stessa stagione, grande rammarico per essere usciti, forse troppo precocemente, ai Sedicesimi di Finale nella doppia sfida contro il Genoa, vittoria della Cisco per 2-0 in trasferta e sconfitta, con polemica per un comportamento antisportivo da parte di una calciatore rossoblù (la Cisco si fermò con un avversario a terra buttando la palla fuori e nella restituzione i genoani approfittarono per segnare a squadra avversaria ferma), nel 3-1 casalingo che sancì l'eliminazione (20 maggio 2008).
Nell'annata calcistica successiva (2008/2009), Barba passa tra le fila della Roma dove, già al primo anno, vince il campionato Allievi Coppa Lazio (attualmente denominato Allievi Fascia B Elite) con il tecnico Sandro Baroni (attualmente tecnico dei Giovanissimi Fascia B Elite giallorossi) l'Urbetevere in Finale per 2-0 (reti di Piscitella e Buscia) il 1° giugno 2009.
L'annata capolavoro per Barba è però quella datata 2009/2010 quando, sotto la guida del tecnico Andrea Stramaccioni, vince tutto ciò che di meglio possa esserci nella categoria Allievi Nazionali: 39a Edizione del Torneo Città di Arco - "Beppe Viola" battendo, il 9 marzo 2010, in Finale la Fiorentina per 1-0 (rete di Falasca, attualmente alla Primavera dell'Inter) e lo Scudetto di categoria battendo per 1-0 (rete di Ciciretti) la Juventus in Finale il 17 giugno 2010 in quel di Montepulciano (Si).
Nella scorsa stagione (2010/2011), Barba è uno dei protagonisti (15 presenze per 1047 minuti giocati) della cavalcata Scudetto della Roma Primavera vinto da Alberto De Rossi lo scorso 12 giugno 2011, in quel del "Marcello Melani" di Pistoia, contro il Varese di Devis Mangia (atttuale allenatore del Palermo Prima Squadra) per 3-2 (2-2 nei tempi regolamentari). Inoltre, il suo contribuito è stato determinante anche in Primavera TIM Cup dove, tra l'altro, ha disputato anche da titolare la Finale di ritorno (30 marzo 2011) all'Olimpico contro la Fiorentina, dell'allora tecnico Renato Buso, che ha sancito la sconfitta della Roma nella doppia sfida (1-1 al "Franchi" e 3-1 per i viola all'Olimpico).
In questa stagione, nuovamente all'Olimpico, disputa perdendola, e rimediando un'espulsione per fallo da ultimo uomo su Acosty lanciato a rete sul 2-1 Roma, la Finale di Supercoppa Primavera TIM per 3-2 sempre contro la Fiorentina guidata da Leonardo Semplici (3 settembre 2011).