COVID-19 - 4.878 nuovi contagi. Grecia, terapie intensive piene. USA, confermato obbligo vaccinale per gli operatori della sanità. Florida, contagi in calo da 9 settimane consecutive

30.10.2021 22:45 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
COVID-19 - 4.878 nuovi contagi. Grecia, terapie intensive piene. USA, confermato obbligo vaccinale per gli operatori della sanità. Florida, contagi in calo da 9 settimane consecutive
Vocegiallorossa.it

Sono 4.878 i positivi ai test COVID-19 individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. I tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia sono 474.778, il tasso di positività è all'1%. Come di consueto, Vocegiallorossa.it fornirà LIVE le ultime notizie.

22:45 - Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al testo. Tra i 42 articoli per dare forma al Piano nazionale di ripresa e resilienza, risorse per strutture alberghiere, misure contro il degrado urbano delle città, controlli antimafia nei cantieri e più fondi per borse di studio e alloggi per gli studenti.

20:49 - All'Istituto Spallanzani di Roma, in questo momento, sono ricoverati 59 pazienti positivi al tampone per la ricerca di Sars-CoV-2 (4 più di ieri)  di cui 1 in via di dimissione, mentre sono 8 i pazienti in terapia intensiva (uno meno di ieri). Questo l'ultimo bollettino dell'Istituto per le malattie infettive capitolino. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali, a questa mattina, sono 3.281.

19:45 - Sono 285 i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore nell'isola a fronte di 11.153 tamponi processati in Sicilia. Ieri i nuovi positivi erano 471. L'incidenza scende al 2,5% ieri al 3,7%. L'isola è al settimo posto per contagi, al primo c'è la Campania con 629 casi, al secondo posto la Lombardia con 574 casi, al terzo il Lazio con 538 casi, al quarto il Veneto con 532 casi, al quinto l'Emilia Romagna con 409 casi e al sesto la Toscana con 287 casi. Gli attuali positivi sono 7.162 con un aumento di 20 casi. I guariti sono 262 mentre si registrano altre 3  vittime, che portano il totale dei decessi a 7.015. Sul fronte ospedaliero sono adesso 318 ricoverati, 3 in meno rispetto a ieri mentre in terapia intensiva sono 33 tre in meno rispetto a ieri.

19:07 - Numero di casi in aumento in Lombardia con 574 positivi al Covid contro i 510 di ieri ma con un maggior numero di tamponi (98.875 contro 97.538), per una percentuale di positività che resta allo 0,5%. Tre le vittime che portano il totale da inizio pandemia a 34.155. In calo i ricoveri in terapia intensiva (-2 a 44) e in lieve aumento quelli nei reparti ordinari (+5 a 302).

17:36 - Stando al bollettino odierno, sono 4.878 i nuovi casi di coronavirus in Italia. I tamponi giornalieri effettuati sono 474.778, compresi i test rapidi. La percentuale dei positivi è all'1%. Le vittime sono 132.074 in totale, mentre le terapie intensive sono 346 (-3), con 20 ingressi nelle ultime 24 ore. I casi totali, compresi morti e guariti, raggiungono quota 4.767.440. 

16:45 - La Regione Lazio ha inviato già 1,2 milioni di sms per ricordare le modalità di somministrazione della terza dose a tutti gli assistiti che rientrano nei requisiti previsti a livello nazionale e che hanno eseguito la seconda somministrazione a distanza di 180 giorni. Nel Lazio sono state somministrate oltre 8,7 milioni di dosi. Oltre il 92% della popolazione adulta e oltre 86% di over 12 hanno concluso il percorso vaccinale. Sono state somministrate 339.575 dosi di vaccino anti influenzale e sono 3.394 i medici di medicina generale e 264 i pediatri di libera scelta attivi nella campagna. 

14:50 - Vaccino-cerotto contro il Covid: buoni risultati dai primi test. Low cost e si conserva a lungo a temperatura ambiente. Testato su modelli animali sembra indurre una forte risposta anticorpale. I risultati sono stati pubblicati su Science Advances

13:40 - "Penso che il lockdown sia stato l'unico strumento all'inizio. Adesso però abbiamo i vaccini. Quindi nel nostro Paese la cosa più importante da fare è proteggere le persone anziane e poi tutte quante le persone che hanno bisogno del vaccino". Bisogna attivarsi "appena arriva l'invito alla terza vaccinazione, peraltro la terza dose è molto efficace". Lo ha detto in un'intervista a Sky TG24 il Primo Ministro britannico Boris Johnson, rispondendo ad una domanda sull'andamento della pandemia e su quali siano gli strumenti per frenarne la diffusione. 

13:03 - La cancelliera tedesca Angela Merkel si è detta "molto preoccupata" per l'aumento in Germania dei casi di infezione da Coronavirus e dei ricoveri di pazienti colpiti da COVID-19. Parlando con la Frankfurter Allgemeine SonntagsZeitung, Merkel ha ricordato "che questo deve restare fonte di preoccupazione per tutti". La Germania non ha imposto la vaccinazione ad alcuna categoria, una decisione che Merkel ha detto di continuare a sostenere: "Ma il fatto che ad esempio 2 o 3 milioni di tedeschi di oltre 60 anni d'età siano ancora senza vaccinazione mi rende molto triste perché per loro come per la società nel suo insieme esserlo potrebbe fare la differenza". 

12:30 - Il 2 novembre in piazza Santi Apostoli, spazio concesso e autorizzato in zona Montecitorio, una rappresentanza dei familiari delle vittime del COVID-19, terrà una commemorazione "pacifica e silenziosa" per ricordare i morti a causa del virus. Saranno presenti Robert Lingard e una delegazione di avvocati, tra cui Consuelo Locati, del team legale che patrocina la causa civile pendente davanti al Tribunale Civile di Roma, nell’interesse di oltre 600 familiari di vittime COVID-19, volta a stabilire le responsabilità politiche ed istituzionali sia nella fase pre-pandemica che in quella iniziale. "Sentiamo sempre parlare di memoria, dei camion di Bergamo e delle persone che su quei camion hanno pagato a prezzo della loro vita l'impreparazione dell'Italia ad affrontare la pandemia. E prendiamo atto che alle commemorazioni ufficiali delle vittime del COVID-19 nessun rappresentante istituzionale abbia mai ritenuto di far partecipare una delegazione dei familiari di quelle vittime", scrive il portavoce dei familiari.

12:02 - "Sì, c'è una ripresa, siamo passati in percentuale da 30 per 100 mila persone a oltre 50 quindi anche con l'Rt, l'indice di trasmissibilità, è passato da 0,8 a poco sopra l'1 e quindi siamo in fase epidemica. Direi che non c'è da meravigliarsi, nel senso che con la stagione invernale questi virus a diffusione area hanno la possibilità di propagarsi di più": lo ha detto stamani a Matera il presidente dell'Aifa, Giorgio Palù, a margine di un convegno del Tribunale dei diritti e dei doveri del medico. 

11:43 - Il sindacato degli infermieri Nursing Up lancia l'allarme per la crescita dei contagi tra gli operatori sanitari e chiede chiarezza sulla terza dose di vaccino. "Sono in graduale ma costante aumento i contagi degli operatori sanitari, 343 infettati in più si registrano solo negli ultimi cinque giorni, in media 68 al giorno", si legge in un comunicato. "Secondo le nostre proiezioni, se il trend dovesse mantenersi quello attuale, potremmo sfiorare i duemila contagiati tra l'inizio la fine di novembre". Di qui l'appello per le vaccinazioni: "Chiediamo al Ministro Speranza, una volta per tutte, una risposta chiara sulla terza dose. Sarà riservata a tutti gli operatori sanitari? E soprattutto, è stata avviata o no una indagine scientifica per comprendere le ragioni della recrudescenza delle infezioni? A che livello è oggi l'immunità di chi si è vaccinato a inizio anno?".

11:15 - I casi di coronavirus in Cina hanno toccato i massimi da sei settimane, con la maggior parte dei contagi concentrati nelle province settentrionali. Nelle ultime 24 ore la Repubblica popolare ha registrato 59 nuovi casi di COVID-19 trasmessi localmente, in aumento rispetto ai 48 del giorno precedente, il numero più alto dal 16 settembre. A questi si sono aggiunti 19 contagi importati, per un totale di 78.

10:48 - Sono 89.655.595 le dosi di vaccino somministrate in Italia, l'89,8% del totale di quelle consegnate, pari finora a 99.784.115 (nel dettaglio  71.161.184 Pfizer/BioNTech, 15.233.385 Moderna, 11.543.541 Vaxzevria-AstraZeneca e 1.846.005 Janssen). È quanto si legge nel report del commissario straordinario per l'emergenza sanitaria aggiornato alle 6.16 di oggi. Le persone che hanno ricevuto la terza dose addizionale sono 251.766, il 28,67% della popolazione potenzialmente oggetto di dose addizionale, mentre sono 1.235.527 (il 41,34% della popolazione) quelle oggetto di dose booster. Le persone che hanno avuto almeno una dose sono, invece, 46.603.563, l'86,29% della popolazione over 12 mentre quelle che hanno completato il ciclo vaccinale sono 44.701.144, l'82,76% della popolazione over 12. 

10:23 - Al via alle 10, alla Nuvola dell'Eur, il vertice del G20 incentrato sui temi della lotta alla pandemia e ai cambiamenti climatici. Dopo l'arrivo dei leader, accolti dal presidente del Consiglio Mario Draghi, la cerimonia di benvenuto e la tradizionale foto di famiglia, i lavori, alla Nuvola dell'Eur, inizieranno con la prima sessione su Economia e salute globale. Dopo il pranzo, alle 15 è in programma l'evento Sostenere le pm e le imprese femminili per crescere meglio. Alle 19, si terrà invece l'evento culturale alle Terme di Diocleziano. 

10:06 - Le compagnie aeree cinesi hanno registrato risultati in rosso nel terzo trimestre, indebolite nel loro enorme mercato interno dai focolai di COVID-19 tornati a penalizzare viaggi e spostamenti. Primo Paese colpito dalla pandemia, la Cina ha praticamente chiuso le frontiere da marzo 2020, riducendo drasticamente i collegamenti aerei internazionali. Il controllo dell'epidemia a livello locale ha tuttavia consentito una graduale ripresa del turismo e dei viaggi d'affari nel Paese. Ma si tratta di una ripresa fragile.

09:41 - Il ministero della Salute greco ha annunciato di aver stretto accordi con cinque cliniche private a Salonicco, Larissa e Volos per 296 posti letto che accoglieranno pazienti colpiti dal COVID-19 ma anche da altre patologie, dopo che gli ospedali in queste zone, dove i contagi sono particolarmente alti, hanno raggiunto i loro limiti di accoglienza. Ieri - scrive Kathimerini - nel Paese sono stati registrati 3.543 nuovi casi, dei quali 661 a Salonicco, 246 a Larissa e 148 Volos, queste ultime due città di piccole dimensioni. Con una percentuale bassa di vaccinati, queste aree del Paese sono diventate le più problematiche; l'Attica, la regione di Atene dove abita circa la meta' della popolazione ellenica (in tutto circa 11 milioni) , ha registrato nelle stesse 24 ore 599 nuovi contagi.

09:20 - "Un aumento di diagnosi era atteso per effetto del maggior numero di accertamenti dovuto alla richiesta di tamponi per il rilascio del green pass nei luoghi di lavoro, ma i dati da noi raccolti indicano un incremento consistente dei tassi di incidenza in diverse fasce di età, non lavorative. In alcune regioni l'incremento è soprattutto tra i giovanissimi (6-13 anni) non vaccinati e tra gli ultra novantenni''. Lo afferma in un'intervista a Il Corriere della Sera l'epidemiologa Stefania Salmaso. "Dopo l'inizio dell'anno scolastico ci si aspettava una crescita di nuove infezioni tra i giovanissimi, per il semplice effetto dell'aggregazione in classe e delle maggiori opportunità di contagio. Invece tale effetto non si è verificato e ancora oggi nella letteratura scientifica ci sono indicazioni convincenti che la scuola di per sé non rappresenti un rischio aumentato. Gli under 12 non sono vaccinati e quindi la pandemia continua a circolare tra questi e gli adulti non immunizzati''. 

09:00 - I motivi religiosi non bloccano l'obbligo vaccinale. Lo ha sentenziato la Corte suprema degli Stati Uniti che ha respinto il ricorso contro l'obbligo imposto dal Maine per gli operatori sanitari. Nello stato esiste l'obbligo vaccinale, incluso il COVID-19. Le esenzioni riguardano i motivi di salute, ma non religiosi o filosofici, come disposto dalla legge approvata nel 2019.

08:40 - La Florida ha registrato 12.880 nuovi casi di COVID-19 nella settimana dal 22 al 28 ottobre, il dato più basso dalla metà dello scorso giugno. Lo Stato conferma, così, il calo dei contagi da nove settimane consecutive. Il dato giornaliero si attesta in media a 1.900 casi al giorno, ben al di sotto degli oltre 21 mila segnalati durante il picco dell'ondata estiva, lo scorso agosto. Si tratta del tasso di casi giornaliero più basso degli Stati Uniti, secondo il South Florida Sun Sentinel.