Salvare il soldato Olsen

06.12.2018 21:00 di Jacopo Simonelli Twitter:   articolo letto 16365 volte
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Jacopo Simonelli
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Salvare il soldato Olsen

Definirla emergenza è forse esagerato ma ignorare il dato potrebbe essere fatale. La Roma ha smarrito la sua difesa. Da impenetrabile a vulnerabile in pochi mesi, gli attaccanti avversari ringraziano. Lo scorso campionato, dopo 14 giornate, Alisson aveva incassato 9 gol. Quest'anno, con lo stesso numero di partite, il duo Olsen-Mirante ha già raccolto la palla in fondo alla rete 18 volte. Il doppio. Aumentano i tiri subiti e aumentano i gol, tutto viene di conseguenza. Lo scorso anno Di Francesco aveva costruito le sue fortune su una retroguardia capace di mantenere la porta inviolata per ben 7 volte nelle prime 14 giornate. Quest'anno ci è riuscito solo in 3 partite. E la causa non può essere solo l'addio del portiere brasiliano perché nel calcio moderno si difende in 11. Pesano allora anche le cessioni di Nainggolan e Strootman, perfetti nel distruggere il gioco avversario e nel dare respiro alla propria difesa. Pesa il rendimento di un irriconoscibile Fazio, rimasto in Russia. Il Comandante ha affondato la nave giallorossa in molte partite, anche lui deve invertire la rotta. Non è stato neanche fortunato, visto che davanti gli è mancato De Rossi. Il capitano ha dovuto fare i conti con dei comprensibili acciacchi che hanno inizialmente aperto una voragine nel cuore della manovra romanista. Questo perché il filtro garantito inizialmente da Nzonzi e Cristante non è bastato a reggere la baracca. Ora però la coppia italo-francese inizia a registrare miglioramenti, magari non basterà a scalzare De Rossi ma almeno potrà farlo recuperare con più calma. D'altronde il calcio è semplice, prima bisogna non prenderle.Vince quasi sempre chi ha la miglior difesa. L'unica garanzia - rispetto al passato - è il solito Manolas: può succedere di tutto ma sai che il muro di Naxos non crollerà mai. Anche a Cagliari, Di Fra non ha dubbi: solita ordinazione, Kostas più 10. La medicina per la difesa viene dalla Grecia.

Prossima partita: Cagliari-Roma, sabato 8 dicembre ore 18
Probabile formazione (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Manolas, Jesus, Kolarov; Nzonzi, Cristante; Ünder, Zaniolo, Kluivert; Schick.
Ballottaggi: Fazio/Jesus, Lo. Pellegrini/Zaniolo, Florenzi/Kluivert, Santon/Florenzi.
In dubbio: Karsdorp, Coric, Lo. Pellegrini.
Squalificati: - 
Indisponibili: Dzeko, El Shaarawy, De Rossi.