Italia, Mancini: "Ventura non ha tutte le colpe"

"Ora rimbocchiamoci maniche per costruire nazionale competitiva"
19.06.2018 05:00 di Danilo Magnani Twitter:    vedi letture
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA
© foto di ANSA

(ANSA) - ROMA, 18 GIU - "Quando cose vanno male, l'unico colpevole è allenatore, ma nel calcio succedono cose impensabili. Non credo che Ventura abbia tutte le colpe. L'Italia comunque è uscita e ora dobbiamo rimboccarci le maniche". Lo ha detto il ct azzurro, Roberto Mancini, a 'Radio anch'io lo sport' su RadioRai. "Ora abbiamo un po' di tempo per mettere una squadra che possa fare bene e possa qualificarsi ai prossimi europei. Credo che in due anni la squadra possa migliorare tanto", ha proseguito il tecnico. Il primo impegno sarà già a settembre nella nuova Nations League con Portogallo e Polonia, entrambe impegnate in Russia, ma Mancini non le teme. "Non siamo inferiori a loro, non posso pensarlo. Certo il Portogallo ha un giocatore che vince le gare da solo ma sono due squadre che non credo superiori all'Italia. Certo bisogna mettere in piedi una nazionale competitiva. Io cerco una squadra che faccia possesso palla ma anche capace di verticalizzare velocemente".