Inghilterra, il Liverpool fa dietrofront sulla cassa integrazione di alcuni dipendenti

07.04.2020 04:00 di Alessandro Pau   Vedi letture
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA

(ANSA) - ROMA, 06 APR - Il Liverpool ha fatto marcia la decisione di mettere in una sorta di cassa integrazione alcuni dei suoi dipendenti e si è scusato con i propri tifosi che non avevano risparmiato critiche al passo annunciato solo sabato scorso. Il club, che ha conti più che floridi, avrebbe ottenuto dallo stato la copertura dell' 80% del salario dei dipendenti messi in congedo obbligato ma dopo l'alzata di scudi generale l'amministratore delegato dei Reds, Peter Moore, oggi ha fatto ammenda. "Crediamo di essere giunti arrivati ;;ad una conclusione sbagliata la scorsa settimana, ci dispiace davvero - ha scritto ai tifosi - e per questo abbiamo optato per trovare mezzi alternativi per pagare il personale". Resta comunque la preoccupazione per una situazione economica pesante: "I ricavi sono annullati ma le uscite rimangono - ha aggiunto Moore - e, come per quasi tutti i settori della società, c'è una grande incertezza e preoccupazione per il nostro presente e futuro. Ci stiamo preparando per una serie di scenari diversi, dal migliore al peggiore, ma molti comportano una forte flessione delle entrate, con perdite operative senza precedenti". (ANSA).