Galliani: "Il fair play finanziario è ingiusto"

Con queste regole non sarebbe esistito Milan di Berlusconi
13.04.2019 02:00 di Gabriele Chiocchio Twitter:    vedi letture
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA
© foto di ANSA

(ANSA) - MONZA, 12 APR - Adriano Galliani non vuole commentare il deferimento del Milan da parte della Uefa ma considera il Fair Play Finanziario un'ingiustizia: "Secondo me non è giusto, cristallizza l'esistenza dei club. Io ho firmato le mie dimissioni il 13 aprile 2017, resto tifoso del Milan ma non ne parlerò più. Parlerà la loro dirigenza o la loro proprietà, un grande fondo americano". Galliani, attuale ad del Monza e storico dirigente rossonero, fa un salto nel passato, ricordando l'inizio dell'epopea del Milan di Berlusconi: "Noi abbiamo preso un club con due istanze di fallimento, fuori dalle coppe e siamo riusciti a vincere scudetto, Coppa Campioni e Intercontinentale in soli tre anni. Oggi non sarebbe possibile. Con le regole del Fair Play Finanziario non sarebbe mai esistito il Milan di Berlusconi, il Milan delle cinque Champions League".