Figc, Tommasi per presidente 'esterno'

'Commissario non risolve tutto', domani Aic proporrà Albertini
08.05.2018 02:00 di Gabriele Chiocchio Twitter:    vedi letture
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA
© foto di ANSA

(ANSA) - MILANO, 7 MAG - Il prossimo presidente della Figc deve essere "esterno delle singole componenti, riconosciuto da tutti come persona che vuole partecipare a questo cambiamento dopo Italia-Svezia". E' l'identikit ideale secondo il n.1 Aic, Damiano Tommasi, che domani parteciperà a un vertice con le altre componenti dal quale potrebbe uscire il nome su cui puntare per porre fine al commissariamento della Figc. L'Aic proporrà Demetrio Albertini. "Il nuovo presidente non deve essere nessuno di quelli candidati a gennaio. Un esterno al calcio? Sicuramente si può parlare di calcio e sport senza essere ex atleti, ma sicuramente dal nuovo presidente federale vorremmo sentir parlare di sport e calcio, di come si cambia", ha spiegato Tommasi al termine dell'assemblea Aic. "Anche il commissario, pur avendo pieni poteri incontra ostacoli perché alla fine c'è il confronto fra le componenti e bisogna fare i conti con l'assemblea, Anche alla luce di quanto succede nella Lega Serie A, il commissariamento non risolve tutte le situazioni".