Deserta anche la seconda asta per il Vicenza

Ora c'è da capire se ce ne sarà una terza. Rischio Serie D
11.05.2018 05:00 di Gabriele Chiocchio Twitter:    vedi letture
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA
© foto di ANSA

(ANSA) - VICENZA, 10 MAG - Rimane incerto il futuro del Vicenza Calcio: anche la seconda asta andrà deserta, come già avvenuta nella prima dello scorso 27 aprile. Al tribunale di Borgo Berga (la scadenza era prevista alle 12) non sono state depositate offerte in busta chiusa per l'acquisizione del club veneto, fallito dallo scorso mese di gennaio e in mano al curatore fallimentare Nerio De Bortoli. La seconda asta pubblica, per la quale non era previsto nessun ribasso sul prezzo di partenza di 1 milione e 470 mila euro, non ci sarà. Ora c'è da capire se il giudice Giuseppe Limitone convocherà una terza asta e se questo avverrà dopo i play-out salvezza, che il Vicenza disputerà contro il Teramo il 19 e il 26 maggio, quando si capirà se il Vicenza sarà rimasto in serie C o retrocesso in D.