Covid, la Gran Bretagna riaprirà stadi, Klopp: "2.000 tifosi sono pochi"

25.11.2020 01:00 di Danilo Budite Twitter:    Vedi letture
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA
© foto di ANSA

(ANSA.AFP) - LONDRA, 24 NOV - Juergen Klopp e Pep Guardiola plaudono alla decisione del governo britannico di consentire ai tifosi un graduale ritorno negli stadi, a partire dal 2 dicembre, ma il tecnico del Liverpool ha espresso dubbi sulla logica legata ai numeri del provvedimento: "A parte che io faccio fatica a riporre fiducia in qualsiasi tipo di annuncio - ha detto Klopp nella conferenza stampa per il match di Champions con l'Atalanta - non capisco perché siano ammesse solo duemila persone in uno stadio da 60.000. È comunque una buona notizia, un buon segno". "Se credono che sia la soluzione migliore, l'accogliamo e si spera che funzioni - ha detto invece Guardiola - Se il governo ha deciso così, devono aver ascoltato scienziati e medici". Il presidente della Football League inglese, Rick Parry, ha detto alla Bbc che sperava di riavere i tifosi in numero più consistente, ma quello annunciato è un "inizio gradito". "Non sono solo i soldi, ma anche per l'atmosfera, e se otteniamo 4mila tifosi per la League Two sarebbe per quei club un'ancora di salvezza molto importante". I vertici della Premier League hanno accolto con favore l'annuncio di lunedì ma hanno chiarito che solo un ritorno con numeri più grandi allevierebbe i problemi finanziari dello sport. (ANSA.AFP).