AIA, Nicchi: "Arbitri in TV? Si può cominciare in via sperimentale"

29.02.2016 17:05 di Gabriele Chiocchio Twitter:    vedi letture
Fonte: La Politica nel Pallone - GR Parlamento
AIA, Nicchi: "Arbitri in TV? Si può cominciare in via sperimentale"
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Ai microfoni de La Politica nel Pallone su GR Parlamento, il presidente dell'AIA Marcello Nicchi ha parlato della possibilità che gli arbitri tornino a parlare dopo le partite in televisione:  "Non ci siamo lontani. Manca un passaggio, dobbiamo continuare a smorzare ogni polemica inutile: la prima cosa da rimuovere è che possano parlare prima che si sia espresso il gudice sportivo, senza inferferire sulle sue decisioni. Dalla prossima stagione si può cominciare di sicuro, in via sperimentale, in alcune partite". Poi, sull'espulsione del portiere in caso di calcio di rigore: "Sono stato un precursore, quando parlai con Buffon convenii che andava eliminata questa schifezza. Ogni volta, invece, hanno detto di no, e così siamo costretti a cacciare il portiere che prende rigore, lascia in dieci la squadra e sarà squalificato per la prossima gara. C'è solo da fare questa modifica ma ci sono ancora delle opposizioni". Infine, sul fuorigioco: "Abbiamo degli assistenti che sono dei fenomeni, vedono delle cose con una concentrazione ed una velocità tale come nemmeno una macchina sa fare. Deve essere semplificato, oggi è complicato e noi facciamo i miracoli per sbagliare il meno possibile".