VERSIONE MOBILE
TMW   
 Domenica 22 Gennaio 2017
22 Gen 2017 20:45
Serie A TIM 2016-2017
  VS  
Roma   Cagliari
[ Precedenti ]
SCACCO MATTO

Scacco Matto - Real Madrid-Roma 2-0: la poca precisione condanna i giallorossi contro gli sbiaditi blancos

09.03.2016 20:42 di Gabriele Chiocchio Twitter:   articolo letto 7367 volte
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Gabriele Chiocchio
© foto di www.imagephotoagency.it
Scacco Matto - Real Madrid-Roma 2-0: la poca precisione condanna i giallorossi contro gli sbiaditi blancos

Finisce la Champions League della Roma: il Real Madrid vince 2-0 anche la gara di ritorno e annulla le residue speranze di qualificazione giallorosse.

LE SCELTE - Con Nainggolan ai box (neanche in panchina), Spalletti schiera una squadra a trazione anteriore: Pjanic è uno dei due mediani insieme a Keita, con Salah, Perotti ed El Shaarawy alle spalle di Edin Dzeko. Nel Real Madrid Zidane lascia fuori Isco per inserire Casemiro, con Danilo e Marcelo sulle corsie difensive e un tridente composto da Bale, Ronaldo e James Rodriguez.

LA PARTITA - Sono i merengues, come da loro DNA, a fare la partita a prescindere dal risultato dell’andata. La Roma difende tenendo sottopalla più uomini possibile, specialmente i due esterni, chiamati a un superlavoro (come nella partita di andata) per bloccare le catene offensive madrilene. Non solo: nonostante Salah abbia più licenza di stare avanti, gli arretramenti dell’egiziano e di El Shaarawy sono fondamentali anche per le ripartenze. Il lancio su Dzeko è un’opzione più di alleggerimento, anche vista la presenza di Casemiro, praticamente unico uomo d’ordine della formazione di casa, mentre per offendere con efficacia è necessario cucire i passaggi anche nella transizione: l’occasione che Dzeko si divora dopo circa un quarto d’ora nasce proprio grazie alla connessione che l’ex Chelsea e Fiorentina fornisce ai compagni, che riescono a risalire velocemente il campo. In fase di non possesso la Roma gioca praticamente con un 4-4-2 con Perotti accanto a Dzeko. Con Pjanic relegato in mediana, i due svolgono, con ovvie differenze rispetto alla coppia originale, la funzione di doppio playmaker offensivo: il numero 8 continua ad associarsi di volta in volta a chi ne ha bisogno, mentre il centravanti resta al centro, rientrando anche nella propria trequarti per aiutare. L’offensiva del Real Madrid non è eccezionalmente strutturata: il centro viene ben presidiato dalla Roma e così gli sbocchi sono sui due lati, con Ronaldo che gioca a tutto campo e Bale e James posizionati sui due binari insieme a Marcelo e Danilo. Tanti cross e conclusioni nate da azioni isolate, poco costrutto nonostante la qualità degli interpreti.

I CAMBI - Dopo l’intervallo non c’è Pjanic ma William Vainqueur, per problemi fisici del bosniaco. La partita però non cambia di mood: il Real Madrid continua a proporre giocate estemporanee, la Roma viaggia bene in transizione e Dzeko manda in porta Salah che si divora ancora un’occasione. Al quarto d’ora Zidane richiama Bale e inserisce Lucas Vazquez, mettendolo a destra con James a sinistra, a piedi corrispondenti. E proprio dall’ampiezza portata dal neoentrato, in isolamento con Digne, arriva il gol dell’1-0 di Ronaldo, che disorienta la Roma: i giallorossi si sbilanciano, perdono un po’ la maniglia sulla partita e vengono infilati in contropiede da James, che fa 2-0 chiudendo il match. L’ingresso di Totti è solo una passerella d’onore per il capitano, mentre Zidane aggredisce ancora la partita mandando in campo anche Jesé per Modric e poi Kovacic per Casemiro, passando al 4-2-4 per arrotondare ulteriormente il punteggio. La Roma però ha il relativo merito di restare con la testa nella partita e di non scomporsi più, tornando a proporsi con raziocinio seppur non con totale convinzione, vista l’eliminatoria già compromessa.

LA CHIAVE - Impossibile non parlare dello scarsa capacità di finalizzazione, decisiva per un risultato che la Roma poteva portare a casa per quanto prodotto. I giallorossi hanno anche rischiato di capitolare in occasione dei due gol ma sono riemersi prima di tutto mentalmente: nonostante l’insoddisfazione palesata da Spalletti, più motivazionale che oggettiva, ci sono elementi di questa partita da cui trarre risposte positive per il futuro, oltre a tante cose da correggere per avvicinarsi all’obiettivo di poter competere davvero con squadre di questo livello.


Altre notizie - Scacco Matto
Altre notizie
 

LA SECONDA OCCASIONE

La seconda occasionePoco più di un anno fa, uno dei primi pensieri razionali concepibili dopo l’inconcepibile eliminazione in Coppa Italia con lo Spezia e il mancato accesso a un comodo quarto di finale contro l’Alessandria, era “e quando ricapita un’occasione cos&igra...
Roma-Sampdoria 4-0

ESCLUSIVA VG - VERGASSOLA: "ROMA IN SALUTE, SAMPDORIA POCO LUCIDA. SCUDETTO? LA JUVE HA PERSO COLPI, GIALLOROSSI PIÙ SQUADRA"

ESCLUSIVA VG - Vergassola: "Roma in salute, Sampdoria poco lucida. Scudetto? La Juve ha perso colpi, giallorossi più squadra"Simone Vergassola, ex calciatore della Sampdoria prossima avversaria della Roma in Tim Cup, è intervenuto ai microfoni...

SPALLETTI: "LA DIFESA BLINDATA? I GIOCATORI HANNO LAVORATO BENE". VIDEO!

Spalletti: "La difesa blindata? I giocatori hanno lavorato bene". VIDEO!Nel post partita della gara contro la Sampdoria, a Luciano Spalletti è stato chiesto quale sia stato il momento di...

TWITTER, RÜDIGER TESTIMONIAL PER LA CAMPAGNA DI SISAL MATCHPOINT CONTRO LE DIFFERENZE DI GENERE NEL CALCIO. VIDEO!

Twitter, Rüdiger testimonial per la campagna di Sisal Matchpoint contro le differenze di genere nel calcio. VIDEO!Antonio Rüdiger si è reso protagonista di un simpatico video realizzato da Sisal Matchpoint, e pubblicato su...

STADIO - IL COMUNICATO DEL COORDINAMENTO ASSOCIAZIONI LAZIO MOBILITÀ ALTERNATIVA

Stadio - Il comunicato del Coordinamento Associazioni Lazio Mobilità AlternativaIl sito salviamoilpaesaggio.roma.it ha pubblicato un lungo comunicato del Coordinamento Associazioni Lazio Mobilità...

UDINESE – ROMA 1993: 1-2, RIZZITELLI PROTAGONISTA ASSOLUTO DEL MATCH. IL SUCCESSO ESTERNO MANCAVA DA OTTO MESI

Udinese – Roma 1993: 1-2, Rizzitelli protagonista assoluto del match. Il successo esterno mancava da otto mesiLa Roma torna alla vittoria in trasferta dopo otto mesi. Un match combattuto tra i friulani ed i capitolini; un palo per...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 22 Gennaio 2017.
 
Juventus (-1) 45
 
Roma 44
 
Napoli (1) 44
 
Lazio 40
 
Milan 37
 
Inter 36
 
Atalanta 35
 
Fiorentina 33
 
Torino 30
 
Cagliari 26
 
Chievo Verona (1) 25
 
Udinese 25
 
Sampdoria 24
 
Genoa 23
 
Bologna (-1) 23
 
Sassuolo 21
 
Empoli 18
 
Palermo 10
 
Crotone (-1) 9
 
Pescara (-1) 9

   Editore: TC&C srl (web content publisher since 1994) Norme sulla privacy | Cookie policy   
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI