Tacchinardi: "Il duello Luis Enrique-Conte sarà bello da seguire"

 di Redazione Vocegiallorossa  articolo letto 755 volte
Fonte: Radio Manà Manà Sport 24 - "C'è calcio per te"
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Tacchinardi: "Il duello Luis Enrique-Conte sarà bello da seguire"

“Juventus-Roma è una sfida affascinante, penso che sarà una sfida aperta. Ci sono diverse sfaccettature, il duello Luis Enrique–Conte sarà bello da seguire, sono due filosofie differenti”. Sono le parole di Alessio Tacchinardi che,  ai microfoni di Radio Manà Manà Sport 24, spiega: “La Roma gioca in una maniera che non può far male alla Juve che, dalla sua, può far male in verticale. Può venire fuori una bella partita. De Rossi è perfetto davanti alla difesa, sta dimostrando di essere fondamentale. Se Luis Enrique lo mette dietro è perché i difensori non gli danno garanzie”.
Durante la trasmissione ‘C’è calcio per te’, Tacchinardi continua: “I giallorossi prendono troppi gol, devono stare attenti alla fase
difensiva. La Roma non sarà l’unico ostacolo per il cammino verso lo scudetto della Juve. I bianconeri soffrono le squadre che si chiudono, con le piccole i bianconeri soffrono tremendamente. E’ un campionato ancora aperto”. Tacchinardi parla anche di mercato: “Robben è bravo ma troppo fragile, Drogba andrebbe bene ma non basta, non può essere lui il top player per i bianconeri”. Una battuta poi sull’Inter: “Dovrà essere brava a ricostruire senza fretta, non hanno un compito facile ma non devono bruciare le tappe. I giovani nerazzurri non stanno rispettando le aspettative. Il Barcellona e il Manchester sono maestri in questo, l’Inter doveva programmare prima. Adesso è normale pagare lo scotto della carta d’identità”.